15:10:00 Pubblicato da Tiziano C.
Squadre Leggendarie: Ajax 1969-1974


Proprio come il leggendario eroe Greco (Aiace) dal quale prende in prestito il nome l’Ajax è sempre stata una squadra combattiva, tenace, ostinata, ed è da sempre conosciuta come una fucina di grandi talenti del gioco del calcio. L’apice venne sicuramente raggiunto nel quinquennio 1969-1974....





















..











In un calcio ormai noioso, quasi scontato, che viveva sulle prodezze dei fuoriclasse e su schemi tattici consolidati e conosciuti , il geniale Rinus Michel (e Stefan Kovacs poi) propone finalmente qualcosa di nuovo, plasmando una squadra senza debolezze e fautrice di un gioco spumeggiante e vincente, binomio fino a quel momento sconosciuto. Nacque così il famoso "calcio totale".

Dal punto di vista tattico teoricamente l’Ajax schiera in campo un 4-3-3 o un 4-2-4. Teoricamente. Gli undici giocatori in campo si muovono come turbini impazziti per 90 minuti, superando la concezione del giocatore con compiti “bloccati”. I giocatori aggrediscono gli spazi e i portatori di palla avversari come furie. Il gioco proposto da Michel è quindi arioso nonché votato all’attacco: i portatori di palla hanno sempre almeno 3-4 compagni liberi, e giocando senza posizione fisse la squadra non propone punti di riferimento agli avversari, creando spesso scompiglio. La difesa è molto alta ed anche il portiere, ruolo notoriamente poco suscettibile a cambiamenti, nel calcio totale olandese gioca diversi metri oltre la linea di porta, assurgendo quasi al ruolo di libero. Gli unici due giocatori meno “mobili” sono il regista e uno dei centrali difensivi.
Ovviamente un tipo di gioco simile presuppone grandissimi mezzi atletici: il mezzofondo applicato al calcio. Rinus Michels prima, e Kovacs ideano quindi durissimi allenamenti fisici, mirati ad aumentare la resistenza fisica del giocatori, tralasciando – almeno in parte – il mero aspetto tecnico.

In questo quinquennio glorioso l’Ajax è una vetrina sul mondo, e mette in mostra anche grandi talenti : su tutti ovviamente il primo è Johan Cruijff, uno dei giocatori più forti di sempre. Johan è un cosiddetto “centravanti di manovra”, ovvero un attaccante in grado di svariare su tutto il fronte offensivo , facendo valere anche le sue straordinarie doti di uomo squadra.
Giocatore rapidissimo, estroso, uomo squadra e assistman, Cruijff è sicuramente uno dei migliori interpreti di questo tipo di gioco. Se Johan è la punta di diamante di questa squadra, non va sottovalutato il ruolo avuto da un altro compagno di squadra, ovvero Johan Neeskens.  Questi, più di ogni altro giocatore, probabilmente anche più di Cruijff, incarnava l’ideale del giocatore “totale” proposto dall’Ajax. Nato come centrocampista difensivo ma in grado di disimpegnarsi in ogni ruolo, è il prototipo del giocatore moderno poliedrico ed eclettico: sa giocare ovunque, da centrale difensivo a punta più avanzata. Neeskens aveva tutto: mezzi fisici, in particolare straordinaria resistenza fisica, visione di gioco, gran tiro da fuori, tempo per gli inserimenti e volontà al sacrificio come pochi giocatori nella storia di questo sport.

Altri giocatori importanti furono Velibor Vasovic, forte difensore nonché primo capitano straniero della storia dell’ajax, l’altro talentuoso difensore Rijnders, il rapido terzino destro Suurbier, l’ala sinistra Piet Keizer, giocatore rapidissimo e dai notevoli mezzi tecnici, Arie Haan, il regista della squadra, e, per finire, Ruud Krol, terzino sinistro e libero dai grandi mezzi tecnici e fisici, considerato giustamente uno dei più forti difensori olandesi di sempre.

Il ciclo dell’Ajax si concluse con la partenza, destinazione Barcelona, dei due giocatori più rappresentativi : Neeskens ed il capitano Cruijff.  In questo quinquennio l’Ajax vinse tre campionati Nazionali, tre Coppe d’Olanda, tre coppe di Campioni di fila e una Coppa Intercontinentale.

Formazione Tipo:

Heinz Stuy (portiere)


Velibor Vasovic (libero) / Horst Blankenburg

Nico Rijnders (stopper) / Barry Hulshoff
Ruud Krol (terzino sinistro)
Wim Suurbier (terzino destro)

Gerrie Muhren (centrocampista centrale-interno sinistro) 

Arie Haan (regista di centrocampo)
Johan Neeskens (centrocampista box-to-box-mezzapunta-terzino-mediano)


Piet Keizer (ala sinistra) 
Johan Cruijff (centravanti di manovra) / Dick van Dijck 
Sjaak Swart (ala destra) / Johnny Rep
You can leave a response, or trackback from your own site.

0 Response to " "

Posta un commento

SportsMemorabilia - a one-stop shop for sports memorabilia fans!